Come Prevenire i Disturbi

La Prevenzione

Con medicina preventiva si fa riferimento a tutti quegli accorgimenti atti a ridurre l'insorgere della malattia del singolo individuo; tale termine come parecchi sono portati a pensare non comporta soltanto i cosidetti esami di check up ma ha un significato molto più vasto. Vi sono infatti tre tipologie di approccio:

-  la prevenzione primaria che ostacola il manifestarsi dell'affezione per esempio attraverso le comuni vaccinazioni contro le malattie infettive e una corretta nutrizione

-  la prevenzione secondaria che, una volta riconosciuta la malattia, cerca di intervenire direttamente su quest'ultima  nel suo stado iniziale per arrestarne o per lo meno rallentarne il corso per mezzo di specifici trattamenti, diagnosi e terapie
-  la prevenzione terziaria la quale ingloba tutte le misure per la riabilitazione fisica e psichica del soggetto andato incontro alla malattia; eblematica in tal caso la terapia riabilitativa eseguita da un paziente per il recupero di un arto traumatizzato.

Nel corso degli anni è stata appurata la necessità di effettuare esami periodici a intervalli di tempo regolari tenendo conto dei fattori di rischio individuali (comprendono per esempio l'abitudine al fumo o all'acol), l'età e i fattori ambientali.